La chiesa di San Sebastiano di Gravina in Puglia, fu costruita agli inizi del XV secolo come si evince dalle colonne a pianta ottagonale, che dividono le tre navate, è stata rifatta nel Settecento nella parte superiore e nei muri perimetrali. Rifacimenti e sovrapposizioni di stili di epoche diverse sono evidenti nella facciata esterna che, apparentemente, sembra tutta del Settecento. Degni di nota sono un crocifisso ligneo e l’altare in legno intarsiato baroccheggiante commissionato dagli Orsini.
Alla chiesa, che conserva un presepe permanente in pietra nella nicchia coperta dalla tela di San Sebastian, è annesso lo splendido chiostro di un convento benedettino del XV secolo, movimentato da archi poggianti su pilastri con capitelli dai vaghi motivi floreali e da colonne laterali su cui si muove il porticato del convento. Al centro, su una pavimentazione in terracotta a spina di pesce, domina il pozzo originale. Il pregio del chiostro è nella luminosità realizzata in una sintesi di linee e colori e armonizzata nel chiaroscuro delle pareti laterali su cui il recente restauro ha riportato alla luce gli originali affreschi secenteschi.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

gravina in puglia

Pianifica il percorso